Alla disinserzione del contattore, si possono generare dei disturbi potenzialmente dannosi per le apparecchiature vicine, soprattutto per quelle elettroniche. I filtro antidisturbo per contattori sono progettati per limitare il più possibile questo fenomeno.

Come scegliere il filtro più adatto per ogni situazione? Dal catalogo generale, nel capitolo dedicato ai contattori, è possibile scegliere tra due tipologie di filtro:

  • filtri con varistore. I varistori sono molto efficaci nel limitare i picchi di tensione e non producono effetti negativi sui tempi di apertura del contattore. Per contro non smorzano il fronte ripido di salita della sovratensione di scarica. Come si vede dalla tabella a catalogo, sono adatti sia a soluzioni in AC che in DC.
  • filtri con gruppo RC (Resistore-Condensatore). Questa tipologia ha pregi e difetti opposti rispetto a quella con varistore. I filtri RC infatti smorzano sia il fronte ripido di salita della sovratensione di scarica sia i picchi di tensione, però influiscono sui tempi di apertura del contattore e in generale non si adattano bene all’impiego in DC. Ecco perché a catalogo esistono solo in versione AC.

 

 

 

Per completezza si ribadisce quanto già presente nella nota a catalogo: tutti i contattori serie BF con bobina in DC o AC/DC a controllo elettronico hanno filtro antidisturbo incorporato. Per tutti gli altri modelli, ecco un video che illustra come montare il filtro: https://www.youtube.com/watch?v=TV7n9uTEO04

__________________________________________________________________________

Altre informazioni su questo argomento

Consulta la pagina del sito dedicata ai contattori.

Guarda i nostri video tecnici e tutorial

Video
Video
Video
Video
Video
Video
Video

Segui il nostro corso gratuito Avviamento e controllo di motori elettrici.